JesoloVacanze Dove dormire Ricerca Avanzata Prenota on-line Richiedi info Last minute Aderire al portale
Fri 24 Nov 2017
Versione italiano Versione inglese - in allestimento Versione tedesco - in allestimento
 
Informazioni su i pasei della zona - ERACLEA

ERACLEA

ERACLEA

Eraclea (in latino Heraclia) e' un comune di 12.695 abitanti[1] in provincia di Venezia, affacciato sul Golfo di Venezia.

Fino al 4 novembre 1950 si chiamo' Grisolera, in quell'anno con decreto n. 1061 del Presidente della Repubblica Italiana Luigi Einaudi, ma su inziativa dell'allora Sindaco Guerrino Burato e del segretario comunale rag. Aldo Tassoni e a seguito di una delibera comunale, il nome venne modificato con quello dell'antica citta' romano-bizantina, Eraclea appunto, i cui resti si trovano al confine del territorio comunale in direzione di San Dona' di Piave nei pressi della localita' di Cittanova.

Grisolera (l'attuale Eraclea) nacque attorno alla meta' del XVII secolo poco dopo la guerra di Candia. La localita' era cosi' chiamata perche' circondata da paludi e canne palustri, chiamate appunto grisio'le per il colore grigio del pennacchio. Il territorio, incassato fra l'ultimo tratto del fiume Piave e quello del fiume Livenza, sino agli anni '30 era pressoche' spopolata non solo a causa del territorio paludoso, ma anche per la malaria endemica. Basti ricordare che, fino all'inizio dell'opera di prosciugamento delle paludi, l'82% del territorio comunale era occupato da specchi acquei, canali, canneti e paludi.

Agli inizi del Settecento, nella zona dell'attuale piazza Garibaldi, presso l'argine della Piave, venne costruita una chiesa intitolata all'Immacolata e al Rosario, divenendo parrocchia il 4 ottobre 1728. Grisolera divenne comune autonomo nel 1806 con l'istituzione del Regno d'Italia controllato da Napoleone. Con la nascita del Regno Lombardo-Veneto nel 1815, il comune venne soppresso e il suo territorio diviso tra San Dona' e Cavazuccherina perche' vi si contavano appena 1.018 abitanti. Nel 1818 ritorno' comune autonomo.

Dal 1866 comune del nuovo Regno d'Italia, Grisolera fu occupata dall'esercito austroungarico in seguito all'offensiva di Caporetto fino alla liberazione seguita alla battaglia di Vittorio Veneto.

Nel coprirsi la ritirata, l'esercito italiano fece saltare tutte le dighe e gli argini delle bonifiche, allora appena iniziate: l'intero territorio comunale torno' ad essere allagato ed impaludato per il restante corso della guerra. Quanto non era stato allagato dalla III armata italiana in ritirata lo fu ad opera dell'esercito austroungarico al momento dell'ultimo ripiegamento, quale strascico della battaglia di Vittorio Veneto.

La diffusa presenza umana ha avuto inizio con le bonifiche pubbliche successive alla prima guerra mondiale (Consorzio Ongaro Inferiore, poi Consorzio di Bonifica del Basso Piave).

Nel 1919 vennero subito reiniziate le opere di Bonifica di Eraclea che proseguirono per tutti gli anni venti e i primi anni trenta. Dall'attivita' realizzata dal cav. Marco Aurelio Pasti per il prosciugamento delle paludi poste alle spalle del cordone sabbioso litoraneo (Valle Livenzuola) e' nata la spiaggia di Eraclea: Marina di Santa Croce (verra' poi battezzata Eracleamare all'inizio degli anni settanta). Proprio nel corso di quelle prime attivita' di arginamento delle terre emerse inizio' appunto l'attivita' che formo la principale peculiarita' della riviera eracleense: il cav. Pasti, in unione ai vicini proprietari della Valle Ossi (Conti Gaggia), nei primissimi anni 20 piantumo' le dune che correvano lungo la costa con migliaia di pini comuni (Pinus pinea).

Questi ultimi servivano a rinforzare i rialzi sabbiosi preservandoli dall'erosione del vento e delle mareggiate.

Eracleamare e' oggi la riviera della citta' di Eraclea e fa parte della costa veneziana; e' posta a sei chilometri a sud-est del capoluogo e si caratterizza per le sue peculiarita' ambientali (la Laguna del Mort e la pineta marittima). Le dune sono spesso suddivise in piu' cordoni, tutti paralleli al mare. La spiaggia e' lunga oltre quattro chilometri.


Speciale Strutture Ricettive di Eraclea


Condizioni generali | Assistenza clienti | FAQ | Privacy jesolovacanze.it un portale Social Holiday di Tomassetti Emanuela p.i. 02601660414